Sigle televisive

Trasmissioni storiche · Settevoci Email
Ancora
Casuale: Play

Albums

PlaylistsAggiungi APlayAncora
Trasmissioni storiche · Settevoci

Play recursively random Play Settevoci

Rate: 12345

Settevoci è stato un varietà televisivo andato in onda la domenica pomeriggio sulla Rai dal 6 febbraio 1966 e condotto da Pippo Baudo.Gli autori del programma sono Sergio Paolini e Stelio Silvestri, la regia è affidata a Maria Maddalena Yon, l'orchestra è diretta dal Maestro Luciano Fineschi; le vallette sono Daniela Ghibli, che avrà anche una carriera come cantante e come attrice, e Renata Lunari.Pippo Baudo con Daniela Ghibli nel 1968Si può definire il programma che ha dato l'inizio alla carriera televisiva di Baudo. Era un quiz a carattere musicale dove in ogni puntata intervengono, come ospiti, sette cantanti: due di essi sono agli inizi della carriera musicale e vengono giudicati dall'applausometro (un apparecchio cilindrico che registrava i battiti delle mani, quantificandoli da 1 a 100), quattro sono affermati e uno è celeberrimo (e non gareggia). Ai quattro cantanti affermati, vengono abbinati quattro giovani che partecipano al quiz rispondendo a domande sulla musica. Il pubblico decide il vincitore.
Il programma ha avuto grande successo in quanto vi partecipavano cantanti emergenti come Massimo Ranieri, Orietta Berti, Al Bano, Armando Savini, Dominga, Lionello, Tina Polito, I Girasoli, Rossano, Marisa Sannia e Giovanna.La prima puntata del programma, registrata a Milano (in seguito le riprese si trasferirono a Roma), fu giudicata «intrasmissibile» dai vertici Rai. Sembrava la fine delle fervide speranze di carriera del trentenne Pippo, dopo un provino sul cui esito era scritto «discreto nel canto, suona discretamente il pianoforte», ma, domenica 6 febbraio 1966, la bobina con la prevista puntata del telefilm americano Rin Tin Tin non pervenne. Soluzione: tamponare con la puntata pilota di Settevoci. Un successo clamoroso, che valse la riproposizione del programma per le domeniche successive e l'accensione improvvisa di una strepitosa carriera per Baudo, che sembrava destinata a spegnersi per sempre.Nessuna delle puntate di Settevoci, registrate su nastro magnetico, è stata archiviata, e i nastri sono stati cancellati: pertanto non è più possibile rivederle. Negli archivi Rai restano solo alcune sigle, girate in pellicola e senza la sovraimpressione dei titoli di testa.Nel 1970 Settevoci venne sostituita da un'altra trasmissione chiamata "La freccia d'oro" di cui la sigla, cantata dallo stesso Pippo Baudo, aveva tra i coristi due personaggi che in seguito sarebbero divenuti famosi: Renato Zero e Loredana Bertè.



Share

Albums

Sigla iniziale  
 

Main Menu

Statistiche

13 messaggi

0 messaggi ultimi 7 giorni

0 messaggi ultimi 30 giorni

0 messaggi ultimi 365 giorni

Login Form



Nuovi Messaggi

Non sei identificato sul sito.

Mailbox

Non sei identificato sul sito.

Template Joomla scaricato da Joomlashow